Permanente capelli, i vari tipi di permanente

Con il passare del tempo sempre più donne si sottopongono ai più svariati trattamenti per i capelli, per cambiare la loro forma e pettinatura, poiché una nuova acconciatura può voler dire una migliore armonia con la forma del proprio viso, e cambiare stile di tanto in tanto fa bene anche all'umore. La permanente per i capelli è sicuramente tra i trattamenti più utilizzati per cambiare il proprio aspetto.

Se sei scontenta dei tuoi capelli con la permanente puoi sicuramente ottenere un aspetto più accattivante: se i tuoi capelli sono lisci e piatti puoi ottenere maggiore volume e vitalità rendendo i tuoi capelli ricci.

Tipi di capelli

Il tipo di capelli ed in particolare la sua forma dipende dalla struttura interna del capello, legata a fattori genetici che non possono essere cambiati. Ad esempio se si hanno dei capelli grossi questi tenderanno ad essere ricci o mossi, mentre se si hanno dei capelli fini e sottili questi saranno lisci come spaghetti.
Così come il colore dei capelli, anche la forma viene ereditata e non può essere cambiata in modo naturale e definitivo. Ma allo stesso modo, così come possiamo tingere i capelli per cambiarne il colore, possiamo sottoporli a dei trattamenti specifici per cambiare la loro forma.

Arricciare i capelli

Se la nostra genetica ci ha impedito di avere dei capelli ricci naturali, non dobbiamo disperare. Infatti esistono vari metodi per rendere i capelli ricci, alcuni più semplici e naturali, ma di durata più breve, ed altri metodi più artificiali che però durano più a lungo.

Tra i metodi naturali per arricciare i capelli abbiamo i bigodini e il ferro arricciacapelli.
Il primo metodo consiste semplicemente nell'applicare i bigodini ai capelli quando questi sono ancora umidi.
Quando i capelli si asciugano basterà togliere i bigodini ed ecco che avremo ottenuto dei capelli ricci in poco tempo.
Il vantaggio di questo metodo è che non danneggia i capelli, ma di contro il risultato non dura a lungo, ed è necessario porre particolare attenzione nel curare i capelli per mantenere i ricci in forma.
Il secondo metodo consiste nell'arricciare i capelli con un ferro che utilizza il calore, in modo simile alla piastra. In questo caso i ricci durano più a lungo, ma rischiamo di danneggiare i capelli e, soprattutto se utilizziamo spesso il ferro, rischiamo di rovinare i nostri capelli in modo permanente. A tale proposito può essere utile utilizzare una crema o maschera protettiva per i capelli, per proteggere i nostri capelli dal calore del ferro o della piastra.

Entrambi i metodi appena illustrati sono rapidi e semplici da eseguire a casa da soli, ma il risultato non è duraturo e non tutte siamo portate per il fai da te. Infine non sempre abbiamo il tempo a disposizione da dedicare a questi metodi casalinghi.
In tal caso è preferibile recarsi dal proprio parrucchiere di fiducia e optare per la permanente ai capelli.

La permanente

La permanente è un processo chimico che permette di ottenere dei capelli ricci che durano più a lungo, modificando la struttura chimica del capello.
Senza entrare nel dettaglio, è intuibile che tale modo d'operazione permette di avere dei capelli ricci che durano più a lungo.
La permanente consiste nell'avvolgere i capelli bagnati intorno a dei bigodini, e di applicare una sostanza chimica che penetra all'interno dei capelli modificandone la struttura in modo permanente e quindi modificando la forma dei capelli.

Quando la sostanza chimica ha agito, i capelli vengono risciacquati e viene applicata una seconda lozione che ricostituisce i legami chimici precedentemente spezzati, permettendo così di rendere permanente la nuova forma dei capelli.

Infine, quando anche la seconda lozione ha avuto modo di agire, i capelli vengono risciacquati una seconda volta e i bigodini rimossi, lasciando i capelli ricci o mossi, a seconda della grandezza dei bigodini utilizzati.

Permanente e capelli ricci

Chiaramente lo scopo principale della permanente è di ottenere dei capelli ricci laddove essi sono naturalmente lisci o leggermente mossi.
Tuttavia le variabili in gioco, come la grandezza dei bigodini e il tempo d'azione della sostanza chimica utilizzata dal parrucchiere, possono essere modificate per ottenere i risultati più diversi.
Così potremo avere dei ricci grandi e marcati, così come dei ricci leggeri e appena accennati.
Oppure potremo optare per una permanente mossa, per donare maggiore volume ai capelli senza stravolgere la nostra acconciatura.

Tipi di permanente

Tendiamo a parlare di permanente per i capelli in modo univoco, ma in realtà esistono vari tipi di permanente, ognuno dei quali permette di ottenere risultati diversi.
Spesso a variare è il tipo di sostanza chimica utilizzata dal parrucchiere, che il più delle volte è alcalina, ma può all'occorrenza essere acida, e dal tipo di reazione chimica, come ad esempio esotermica.

Quale tipo di permanente scegliere dipende dal tipo di capelli e dal risultato che si vuole ottenere, ad esempio se si vogliono dei ricci rigidi o morbidi.

La permanente danneggia i capelli

La maggior preoccupazione di noi donne prima di decidere se fare la permanente è capire se danneggia o meno i capelli. Questo dipende da vari fattori, come ad esempio la frequenza con cui facciamo la permanente, il tipo di capelli che abbiamo, se sono sani e robusti piuttosto che deboli e sottili.
Di sicuro la permanente è sconsigliata per i capelli fragili, mentre se si hanno dei capelli resistenti non vi dovrebbero essere problemi, anche se è sconsigliato fare la permanente più spesso di ogni sei mesi.

Infine come abbiamo detto in precedenza, esistono vari tipi di permanente, e non sono tutti uguali. Alcuni sono più sicuri ed altri più aggressivi, mentre alcuni si sono rivelati addirittura cancerogeni. Perciò se non vogliamo rovinare i nostri capelli è meglio affidarsi a dei parrucchieri professionisti specializzati nella permanente.

Permanente mossa

Se non vogliamo stravolgere la nostra acconciatura e vogliamo ottenere un aspetto più delicato possiamo optare per una permanente leggera che renderà i nostri capelli mossi, donando loro un aspetto naturale, senza cambiamenti drastici.
Una permanente mossa è sicuramente la scelta ideale per chi vuole donare maggiore volume ai capelli ma non ama particolarmente i capelli ricci.

Permanente riccia

La permanente riccia è quella più classica, e non tutte le donne la amano. La verità è che non sta bene a tutte, e bisogna avere la forma del viso adatta, ma soprattutto dei capelli che si prestano ad una permanente riccia.

Qusto tipo di permanente è sconsigliata per i capelli corti, poiché si rischia di ottenere il cosiddetto effetto barboncino, o lana di pecora.
Al contrario è consigliata per chi ha i capelli lunghi e lisci, anche se più i capelli sono lunghi e più il loro peso renderà difficile mantenere la permanente. In questo caso è bene non spazzolare o pettinare i capelli, trattarli con garbo e delicatezza, e in ogni caso non lavarli mai appena è stata fatta la permanente ma aspettare sempe almeno uno o due giorni.

Permanente e capelli lunghi

Come abbiamo già avuto modo di vedere, la permanente è ideale per i capelli lunghi, a patto che questi non siano sottili e fragili. Se proprio si vuole fare la permanente che lo si faccia solo occasionalmente, e che ci si limiti ad un trattamento leggero.

In ogni caso è consigliabile fornirsi di una o più foto di capelli con la permanente da mostrare al proprio parrucchiere per spiegargli il meglio possibile che tipo di acconciatura desiderate. Potete trovare facilmente delle foto di permanenti su internet o, nel caso non abbiate la stampante, nelle riviste specializzate nel settore dei capelli. L'importante è che l'immagine sia chiara e nitida, in modo da rendere il lavoro semplice al parrucchiere, eliminando il rischio di ottenere una pettinatura diversa da quella che avevamo in testa, e poi come al solito esclamare: mi sono pentita di aver fatto la permanente!

Permanente e capelli corti

Se hai i capelli corti sino al collo o al mento, è meglio lasciar perdere la permanente almeno sinché questi non saranno cresciuti e diventati più lunghi di qualche centimetro. Se hai i capelli lunghi sino alle spalle puoi anche rischiare di fare la permanente, mentre se li hai più corti otterrai un effetto antiestetico e poco femminile.

Permanente per capelli ricci naturali

Se hai i capelli ricci naturali non è detto che la permanente per te sia inutile. Infatti i ricci naturali spesso sono disordinati e crespi, asimmetrici e un vero incubo da mantenere. In tal caso una permanente può definire i tuoi ricci, rendendoli più ordinati e mai fuori posto.

In conclusione i capelli con la permanente possono essere bellissimi così come orribili, i fattori in gioco sono troppi per poter andare oltre queste semplici linee guida. La cosa migliore è parlare con il proprio parrucchiere che, se penserà che la permanente non fa per te, non avrà problemi a rendertelo noto.

Se invece sei convinta e sicura che starai bene con la nuova acconciatura, considera prima un ultimo fattore e cioè il prezzo della permanente.
Infatti una permanente costa varie centinaia di euro se fatta in modo professionale, mentre non vale la pena approfittare di offerte troppo vantaggiose, si rischia di danneggiare i capelli e basta. Meglio spendere di più e andare sul sicuro: un costo più alto è quasi sempre garanzia di affidabilità. Attenta, ho detto quasi sempre.

Sezione: